In Montenegro per supportare il settore marittimo. mareFVG e ARIES hanno consegnato la roadmap per la nascita di un cluster nel cuore dei Balcani

21 luglio 2017 in Notizie

Il 21 luglio a Podgorica, mareFVG e Aries hanno consegnato la roadmap per la creazione di un cluster marittimo in Montenegro, in occasione di un incontro ufficiale con la Camera dell’Economia del paese balcanico. Ha visto così la conclusione MaCCIM (Maritime Cluster Cooperation Italy Montenegro), il progetto finanziato dall’Iniziativa Centro Europea (INCE) che ha visto collaborare assieme mareFVG, il cluster tecnologico marittimo del Friuli Venezia Giulia,  Aries, l’agenzia speciale della camera di Commercio di Trieste e la Camera dell’Economia del Montenegro.

MaCCIM, iniziato nel dicembre del 2015, nasce con l’intento di supportare il settore marittimo del Montenegro, che negli ultimi anni ha mostrato una forte espansione, specie per quel che riguarda il turismo nautico. Il Paese, spinto dalla necessità di coordinare le diverse realtà che vi operano, ha sentito l’esigenza di creare un cluster, la cui nascita servirà anche a favorire ulteriore crescita e collaborazione tra gli attori del territorio.

Il Friuli Venezia Giulia, grazie all’esperienza maturata con mareFVG, ha fornito il supporto necessario allo sviluppo di un cluster: “Abbiamo messo a disposizione delle realtà montenegrine il know how maturato in anni di attività sul territorio”, ha spiegato Lucio Sabbadini, amministratore delegato di mareFVG, “convinti che la nascita del Cluster marittimo del Montenegro sarà un nuovo passo nell’attuazione della macro-regione adriatico–ionica, alleanza che permetterà nuovi livelli di crescita fondamentali per tutti i territori coinvolti”.

Fra i momenti cruciali di MaCCIM, a marzo, la visita di una delegazione montenegrina in Friuli Venezia Giulia è stata l’occasione per incontri con le realtà locali che hanno presentato le loro attività ai colleghi balcanici. Una delegazione italiana si è recata a Podgorica lo scorso maggio per un evento di mentoring e coaching, in cui gli esperti italiani hanno guidato i montenegrini attraverso i vari aspetti che riguardano la creazione e il lavoro di un distretto tecnologico/industriale. A seguire, a giugno hanno avuto luogo a Bar in Montenegro, le azioni pilota, che hanno permesso di muovere i primi passi verso una reale collaborazione su tematiche prioritarie per il settore marittimo locale attraverso il contributo di esperti di importanti realtà italiane.

Il lavoro svolto nel corso di questi mesi ha guidato il partenariato nella creazione della roadmap, che è stata calibrata sui bisogni specifici delle realtà del Montenegro coinvolte. "Questo documento è un risultato concreto, uno strumento pratico che nell'incontro del 21 luglio abbiamo messo nelle mani degli stakeholder locali che, guidati dalla Camera dell'Economia, hanno espresso interesse alle nostre attività, con la speranza che inizi subito il processo di creazione del cluster territoriale", ha commentato Martina Rossi, cluster manager di mareFVG e project manager del progetto MaCCIM.


"Siamo contenti di essere stati invitati a partecipare alle attività del progetto MaCCIM, in particolare all'evento finale" commenta Milena Jovetić, referente del Ministero dell'Economia, Direttorato per lo sviluppo locale, che prosegue "seguiremo i prossimi sviluppi delle attività e supporteremo il cluster con gli strumenti a nostra disposizione".