ProgettiACTIVE

Air Cavity Technology for Inland VEssels

Il progetto ACTIVE mira a definire una nuova tipologia di mezzi fluviali caratterizzati da bassi costi d’investimento e conduzione, finalizzati a favorire il rilancio della navigazione interna. Il mezzo abbinerà forme di carena particolari ad innovativi sistemi fluidodinamici, nonché un sistema di propulsione innovativo. Il progetto inoltre valuterà l’utilizzo di gas naturale allo stato liquido o gassoso compresso quale combustibile per abbattere i costi e le emissioni.

Obiettivo del progetto ACTIVE, avviato il 3 aprile 2017, è quello di definire una nuova tipologia di mezzi fluviali caratterizzati da bassi costi di investimento e di conduzione al fine di rilanciare la navigazione interna. Il mezzo abbinerà forme di carena particolari ad innovativi sistemi fluidodinamici (“cuscino d’aria”) tali da ridurre in maniera sensibile la resistenza al moto e di conseguenza la potenza installata.

Un’ulteriore riduzione della potenza installata sarà ottenuta dall’utilizzo di un sistema di propulsione innovativo “Bivortix” basato su propulsori cicloidali a più pale e caratterizzato da rendimenti superiori a quelli di altri sistemi propulsivi disponibili sul mercato e dalla generazione di flussi idrodinamici più rispettosi dei fondali. Verrà infatti considerato l’utilizzo del gas naturale allo stato liquido (LNG) o gassoso compresso (CNG) quale combustibile in modo da abbattere i costi e le emissioni. Al fine di verificare l’economicità della soluzione questa verrà esaminata nel contesto fluviale italiano, ma la tecnologia una volta messa a punto potrà essere facilmente esportabile a tutto il sistema idroviario europeo.

Inizio progetto
3 aprile 2017
Durata
18 mesi
Costo del progetto
1.235.593,87 €

Il progetto mira ad incrementare le conoscenze tecniche delle imprese regionali coinvolte ed aprire un nuovo mercato attraverso la messa a punto di una tipologia di mezzo fluviale che risponda alle necessità di armatori ed enti gestori e che incrementi l‘utilizzo di fiumi e canali navigabili in modo da ridurre le emissioni inquinanti e acustiche ed incrementare l’efficienza sotto il profilo energetico ed ambientale.